Biografia

 


SCARICA #COSECONCRETE

qui la versione pdf del mio libro


 

 

 


Mario Polese
Nato il 22 novembre 1982 Potenza, è attualmente Vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata. Eletto a marzo 2019 nella lista ‘Comunità democratiche’ ha aderito, dal primo gennaio 2010, al gruppo consiliare di Italia Viva. Durante l'emergenza Covid 19 è entrato a far parte del Gruppo di lavoro speciale del Dipartimento alle Attività produttive dell Regione Basilicata per la formulazione di azioni mirate per il rilancio del settore economico lucano.


Cenni biografici
Potentino doc è figlio di Lillino Polese, bancario, e Maria Antonietta Nigri docente di Lettere classiche presso il Liceo classico Quinto Orazio Flacco di Potenza.


Percorso formativo

Conseguita la maturità classica, si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Napoli Federico con un percorso internazionalistico caratterizzato da due tesi di laurea su globalizzazione economica e geopolitica con relativa pubblicazione. Successivamente a Roma consegue un Master di II livello in Diritto e Gestione dei Servizi Pubblici presso la LUMSA. Nel 2012 diventa avvocato.


Impegno nell’associazionismo
Impegnato in prima linea con il Leo Club, associazione giovanile del Lions Club International e altre realtà associative. Nel 2011 lancia in Basilicata l'associazione d'impegno civile Prima Persona, presieduta a livello nazionale dal Capogruppo del PSE, Gianni Pittella.


Carriera politica
A 31 anni, nel 2013, coordina la vincente campagna regionale per le Primarie del centrosinistra per il candidato alla Presidenza della Regione Basilicata Marcello Pittella. Successivamente si candida e viene eletto Consigliere Regionale nella coalizione di centrosinistra nella lista Pittella Presidente come primo eletto della lista e secondo della coalizione con 7951 preferenze. Il 3 dicembre 2017 viene eletto Segretario regionale del Pd di Basilicata con primarie aperte e con il 73,1% delle preferenze (44.000 voti circa su 55.216 votanti). Nel gennaio del 2019, durante il rinnovo della carica del presidente della Regione Basilicata, si candida e viene rieletto Consigliere regionale. Si dimette da Segretario regionale del Pd l'11 giugno 2019. Aderisce da ottobre 2019 a Italia Viva di Matteo Renzi ed è uno dei leader del nuovo partito in Basilicata.


Attività istituzionale

E’ attualmente Vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata. Ha svolto anche il ruolo di Segretario dell’Ufficio di presidenza del Consiglio e di Segretario della IV Commissione Consiliare – Politica e Sociale. E’ stato Vicepresidente della II Commissione Consiliare – Bilancio e Programmazione. A sua prima firma importanti provvedimenti normativi regionali: ‘Contrasto al disagio sociale mediante l’utilizzo di eccedenze alimentari e non’; ‘Attuazione art.118, comma 4 della Costituzione” vale a dire attuazione del principio costituzionale di sussidarietà; legge “Istituzione della Banca del latte umano e donato della Regione Basilicata”.

E’ stato coofirmatario anche delle seguenti leggi: ‘Valorizzazione del Patrimonio di Archeologia Industriale presente sul territorio regionale’; ‘Disciplina degli interventi regionali in materia di prevenzione e contrasto al fenomeno del bullismo e del cyberbullismo’; ‘Istituzione del servizio di vigilanza ambientale marina e sicurezza in mare per le spiagge libere della Basilicata’. E’ stato inoltre primo firmatario dell’Ordine del Giorno approvato con DCR n. 25 del 22.04.2014 per il ‘Sostegno alla innovazione delle attività professionali intellettuali’, che ha data vita al primo Bando rivolto a tutti i liberi professionisti lucani nel 2016.

Attento ai diritti e alle politiche sociali, a lui si deve la Mozione ‘Adesione della Regione Basilicata alla Rete RE.A.DY’ approvata in Consiglio Regionale il 27 luglio 2015 che ha portato la Basilicata ad esser tra le prime regione del Sud nel contrasto alle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale, e la Mozione sulla ‘Medicina Narrativa’ finalizzata al rafforzamento dell'umanizzazione delle cure in tutte le strutture sanitarie della regione Basilicata. Nell’attuale legislatura si sta caratterizzando per un’azione politica puntuale e incisiva nella presentazione di interrogazioni e mozioni tese a migliorare l’azione amministrativa del Governo regionale.

Tra le ultime azioni ha fatto approvare all’unanimità una propria mozione a favore della senatrice a vita Liliana Segre tesa a ad ammonire anche in Basilicata la presenza di rigurgiti neo fascisti. E’ impegnato inoltre insieme al collega Vizziello per la stesura di un Disegno di legge a favore dei giovani con incentivi per l’acquisto della prima casa.

 

 

 

 

© 2017 @mariopolese